0%
Dicembre 19, 2022
Cosa fa un CMS e perché serve alla tua azienda?
Post Image

Negli ultimi anni i CMS (content management system) sono diventati parte integrante del marketing digitale e dello sviluppo web. In pratica, un CMS è una piattaforma utilizzata per archiviare, gestire e organizzare i contenuti su siti web o altre piattaforme digitali.

Aiuta le aziende e le organizzazioni a creare e gestire i contenuti in modo rapido, efficiente ed economico.

Questo articolo fornirà una panoramica dei vantaggi e delle caratteristiche di un CMS, compresa la sua capacità di rendere i contenuti più facili da trovare e condividere.

Sia uno sviluppatore web, esperto di marketing o imprenditore, può usufruire di un CMS che può rendere il lavoro più semplice e produttivo.

Cos’è un cms

Un CMS è una piattaforma software che consente di creare e gestire contenuti digitali per il sito web e altri canali online.

In generale, un CMS è un’applicazione che aiuta a creare un sito web senza dover codificare manualmente ogni pagina (e senza avere conoscenze di programmazione).

In assenza di un CMS, si dovrebbe comporre manualmente i documenti HTML, conoscere i linguaggi di programmazione e trasferirli su un server.

Al contrario, con un CMS, è possibile digitare comodamente i contenuti in un editor semplice e veloce.

Le funzionalità tipiche di un CMS, infatti, includono:

  • la possibilità di modificare e aggiungere nuovi contenuti;
  • migliorare l’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO);
  • creare diversi ruoli e permessi per gli utenti;
  • utilizzare report analitici e statistici;
  • gestire transazioni di e-commerce;
  • e tanto altro…

Caratteristiche di un CMS

Un CMS consente di creare e pubblicare contenuti in modo rapido e semplice. Inoltre:

  • consente di gestire i contenuti su più canali, in diverse lingue e sedi. I contenuti, compresi testi, immagini, video e audio, vengono archiviati in un repository digitale.
  • supporta la funzionalità WYSIWYG (what-you-see-is-what-you-get), il che significa che i creatori di contenuti possono vedere e modificare i contenuti pubblicati così come appariranno agli utenti finali.
  • permette l’accesso ai contenuti e aggiungerli, modificarli e cancellarli da un browser o da un dispositivo mobile. In questo modo i team editoriali possono collaborare facilmente e i contenuti possono essere pubblicati rapidamente.
  • Migliora l’esperienza dell’utente. Un CMS permette di creare ruoli e autorizzazioni per gli utenti e strumenti di gestione dei contenuti di facile utilizzo. È inoltre possibile aggiungere elementi multimediali al sito, come audio e video, per creare un’esperienza utente interattiva e coinvolgente.
  • Permette di aggiungere strumenti e plugin. Un CMS offre molti strumenti e plugin per i contenuti che consentono di creare calendari di contenuti, visualizzare le statistiche di pubblicazione e creare cataloghi per e-commerce.
    Inoltre mette a disposizione anche strumenti di analisi e reporting che aiutano a capire come le persone interagiscono con i contenuti.
  • Può incrementare la SEO. Un CMS non solo può aiutare a creare un’ottima esperienza utente, ma può anche migliorare e potenziare la SEO. Permette di creare contenuti ricchi, tra cui immagini, video e podcast, che aiutano a scalare le classifiche dei motori di ricerca, avere delle sezioni in cui inserire le parole chiave, che possono potenziare la SEO e aumentare il traffico sul sito.
  • Ha dei protocolli di sicurezza. Quando si sceglie un CMS ci si deve assicurare che sia regolarmente aggiornato con le ultime patch e miglioramenti e che abbia un team di sicurezza che lavora per proteggere dai cyber attacchi e da altre minacce ai beni digitali. Importante assicurarsi che sia ospitato su un server sicuro con aggiornamenti regolari. È, inoltre, importante utilizzare password forti e l’autenticazione a due fattori.

Un CMS è una risorsa digitale che può migliorare di molto la strategia complessiva di marketing digitale delle aziende.

Ecco perché bisognerebbe valutare sempre di affidarsi a una web agency per realizzarlo.

Quando è necessario avere un Cms?

Oggi molti sistemi di gestione dei contenuti possono essere modificati con facilità. Sebbene alcuni sistemi siano stati progettati per scopi particolari, come Magento o Woocommerce per gli e-commerce, la maggior parte dei CMS è ora in grado di essere utilizzata per creare qualsiasi tipo di sito web.

Ad esempio, WordPress può essere utilizzato per creare:

  • siti web aziendali;
  • blog;
  • negozi online;
  • gruppi di discussione;
  • siti di social media;
  • corsi di formazione;
  • piattaforme di iscrizione;
  • altre forme di siti digitali.

Rivolgiti ad una web agency con anni di esperienza come Zen srl per realizzare il tuo progetto online con un CMS completo e sicuro.

La rapida diffusione dei CMS è, infatti, dovuta principalmente alla loro facilità di utilizzo ed accessibilità. Non bisogna più chiamare uno sviluppatore per cambiare qualche contenuto sul sito web come accade in siti web realizzati in html o altri linguaggi.

Quali sono i cms più usati?

WordPress è un ottimo esempio di sistema di gestione dei contenuti (CMS) ampiamente utilizzato ed è classificato come open source. Ha una quota di mercato di oltre il 35,2% dei siti web. Può essere utilizzato per creare qualsiasi tipo di sito web o progetto multimediale digitale. È facile da usare, flessibile e offre molte opzioni di personalizzazione.

Altri CMS noti sono:

  • Prestashop
  • Drupal
  • Magento
  • Squarespace
  • Shopify

Come scegliere il CMS giusto

Quando si sceglie un CMS, bisogna considerare i servizi offerti, gli strumenti collegati, la flessibilità della piattaforma e il costo.

In generale, non esiste un CMS migliore di altri.

Da blog a sito web vetrina a un e-commerce o portfolio, con i CMS è possibile realizzare quasi tutto quello che riguarda un progetto online.

Come realizzare un sito web con CMS?

Una volta scelto il CMS, il primo passo è l’installazione del software sul server web. Questa operazione può essere effettuata manualmente o con un’installazione one-click tramite il provider di hosting.

Il secondo passo consiste nel selezionare un modello o template per il sito. Molti CMS offrono un’ampia gamma di modelli gratuiti e a pagamento tra cui scegliere. È anche possibile creare il proprio modello se si hanno le competenze di codifica.

Dopo aver scelto un modello si può personalizzarlo a proprio piacimento, si può cambiare il design, aggiungere plugin e modificare il codice per dare al sito l’aspetto e il funzionamento che si desidera.

A quel punto, bisogna creare i contenuti – testi, immagini e video – che possono essere inseriti all’interno delle varie pagine.

Conclusioni

Esistono molti altri sistemi di gestione dei contenuti, ma quelli menzionati sopra sono i più utilizzati e quando si decide partire con un progetto, e quindi di implementare un sistema di gestione dei contenuti, la cosa più importante è scegliere la soluzione giusta e affidarsi a professionisti adeguati, come Zen srl a Bologna.

Comments are closed.
Back To Top